Gite scolastiche, Confcommercio: “Importante incentivare gli insegnanti che si prendono una grande responsabilità”

WhatsApp
Telegram

“Siamo lieti che il ministero dell’Istruzione abbia prontamente raccolto il nostro allarme sui rincari delle gite scolastiche e abbia sposato la linea del sostegno alle famiglie meno abbienti. Naturalmente lo stanziamento di 50 milioni di euro in favore delle scuole non può risolvere i nodi strutturali che abbiamo indicato, ma è un primo segno tangibile di attenzione”. Lo dice in una nota Franco Gattinoni, presidente della Federazione Turismo Organizzato di Confcommercio.

Ribadiamo quanto sia importante incentivare anche gli insegnanti che si prendono oggi una grande responsabilità nell’accompagnare i ragazzi nei viaggi di istruzione – prosegue Gattinoni – Oltre ai fondi, le scuole hanno poi bisogno di essere sostenute con semplificazioni e snellimenti nell’organizzazione delle trasferte e nelle prenotazioni, in modo da poter beneficiare di prezzi migliori senza troppe macchinosità; ecco perché sarebbe più utile applicare il Codice del turismo piuttosto che quello degli appalti”.

Il diritto allo studio è fondamentale per i nostri giovani e le gite rappresentano un segmento importante per il settore del Turismo organizzato, soprattutto fuori dall’alta stagione. Di conseguenza – conclude il presidente di Fto – siamo sempre pronti a confrontarci sulla materia con le istituzioni e tutti i soggetti interessati”.

Viaggi d’istruzione, 50 milioni dal Ministero alle scuole per coinvolgere più studenti. Valditara: “Importanti occasioni di apprendimento”

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso