Gite dannose, il trionfo dei peggiori. Sono inutili? Partecipa al sondaggio

di redazione
ipsef

Duro il commento di Ferdinando Camon, scrittore ed ex insegnante, apparso oggi su Panorama dopo la morte del diciannovenne in gita all'Expo.

Duro il commento di Ferdinando Camon, scrittore ed ex insegnante, apparso oggi su Panorama dopo la morte del diciannovenne in gita all'Expo.

Sì, perché in realtà, afferma il Cammon, esistono due gite: quella dei docenti che organizzano gli itinerari e quella degli studenti che si organizzano parallelamente per "divertirsi più che possono".

Uno spazio in cui "trionfano sempre i peggiori", a diventare "leader sono i peggiori".

Dai disturbi notturni, alle scorribande, fino al furto. Per non parlare delle iniziative personali, e Camon ne racconta una, quella di un ragazzo che di sua iniziativa aveva lasciato la gita e con il treno tornato a casa senza riferirlo ai docenti.

Immaginate lo spavento.

A fronte di tutto ciò, secondo voi, le gite sono ancora utili?

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione