Gita scolastica. Una classe sceglie un percorso adatto ad una compagna disabile: “Senza di lei non sarebbe stata la stessa gita”

Stampa

In una scuola media di Palermo, i compagni di classe hanno pensato a creare un percorso per una gita di classe adatto ad una loro compagna disabile, costretta a muoversi su sedia a rotella. 

In una scuola media di Palermo, i compagni di classe hanno pensato a creare un percorso per una gita di classe adatto ad una loro compagna disabile, costretta a muoversi su sedia a rotella. 

Dal quartiere Brancaccio sono andati a Palermo in tram: con la compagna disabile c’erano gli assistenti del Comune e l’insegnante di sostegno che non l’hanno mollata un attimo. Tappa in cattedrale, poi a Ballarò, nella chiesa di San Domenico e infine la Vucciria. Un percorso ridotto, senza barriere architettoniche. 

“È bello stare con lei – hanno commentato i compagni  – ormai la conosciamo e riusciamo a comprenderla. È stata una bella gita perché l’importante è stare tutti insieme. Senza di lei non sarebbe stata la stessa cosa”

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata