Gissi (Cisl): puntiamo agli standard europei dove un docente guadagna 2500 euro al mese

WhatsApp
Telegram

Maddalena Gissi, segretaria generale della Cisl Scuola, intervistata da Tiscali news, parla della riapertura delle scuole, reclutamento docenti e stipendi.

Noi puntiamo ad avere un sistema di carriera non automatico ma molto selettivo, che tenga conto del curriculum ma anche delle performance nella didattica. Vogliamo e dobbiamo – sottolinea Gissi – puntare agli standard europei dove con gli scatti – di merito e non di anzianità – un professore guadagna anche 2500 euro al mese. Per questo servono soldi“.

Quanto al reclutamento dei docenti la sindacalista afferma: “Siamo favorevoli al concorso se programmato sistematicamente: ogni due anni, per assegnare il 50% dei posti. Il punto è che nel frattempo la scuola perde docenti perché vanno in pensione. Nei prossimi cinque anni perderemo 150 mila insegnanti“.

La proposta della Cisl è dunque il “doppio-canale: il 50% entra con concorso e il 50% viene preso dalle liste dei precari che frequenteranno un corso di formazione“.

Sulla riapertura della scuola, Gissi appare fiduciosa: “Noi faremo di tutto perché ragazzi e insegnanti possano tornare a scuola in presenza e in sicurezza, già dal primo settembre. Nonostante la ministra. Per il resto… speriamo che ce la caviamo“.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur