Girls Code It Better: il club di informatica e programmazione per ragazze

di Patrizia Del Pidio
ipsef

Nasce il progetto Girls Code It Better per avvicinare le ragazze della scuola secondaria all’informatica e alla programmazione per cercare di superare un differenza di genere che limita molto le ragazze nelle scelte professionali.

Nasce il progetto Girls Code It Better per avvicinare le ragazze della scuola secondaria all’informatica e alla programmazione per cercare di superare un differenza di genere che limita molto le ragazze nelle scelte professionali.

Molto spesso le pari opportunità non accompagnano i nostri figlie e le nostre figlie allo stesso modo perché le ragazze non accedono molto facilmente in settori che per tradizione sono considerati maschili perché pensano di non essere portate. Ma non ci sono ragioni plausibili che debbano far considerare le ragazze meno portate dei ragazzi in materie scientifiche informatiche e tecniche.

I settori di tecnologia, informatica e programmazione sono, però, oggi quelli che il mercato del lavoro attuale e del futuro richiedono maggiormente e le donne sono grandi utilizzatrici di tecnologia anche se  nella produzione della stessa sono sottorappresentate.




Le conseguenze negative della mancata partecipazione delle donne nei settori tecnologici si possono ricercare in due problemi principali: da una parte la disoccupazione femminile e dall’altra una innovazione carente del confronto tra generi.

Anche una formazione  impartita alle ragazze soltanto alla fine delle scuole superiori in molti casi risulta inutile poiché il percorso formativo intrapreso le ha già indirizzate su quella che sarà la strada del loro futuro lavoro.

Il progetto Girls Code It Better si prefigge il compito di avvicinare le giovani donne alle competenze digitali fin dalle scuole superiori per cercare di incoraggiarle a prendere in considerazione anche la possibilità di intraprendere percorsi formativi nel campo tecnologico o informatico.

Il progetto vuole in questo modo sperare gli stereotipi di genere offrendo alle ragazze la possibilità di avere una nuova opportunità formativa e orientativa in un settore tradizionalmente dedicato ai ragazzi per dimostrare anche che uomini e donne possiedono la stessa propensione al pensiero critico e alla logica.

 

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare