Giovedì studenti nuovamente in piazza

Stampa

red – Oltre 70 cortei in tutta Italia da Nord a Sud contro le riforme dell’università e della scuola. Un movimento che "resta in piazza per difendere fino in fondo l’istruzione pubblica e il proprio futuro" anche dopo la fine del berlusconismo

red – Oltre 70 cortei in tutta Italia da Nord a Sud contro le riforme dell’università e della scuola. Un movimento che "resta in piazza per difendere fino in fondo l’istruzione pubblica e il proprio futuro" anche dopo la fine del berlusconismo

In questi anni, in particolare dal 2008, – spiegano da "Rete della conoscenza" – gli studenti sono stati motore attivo dell’opposizione sociale alla crisi e a chi con la scusa della crisi ha voluto incrementare i propri profitti, privatizzare scuole e universita’, smantellare il welfare e saccheggiare i beni comuni. Anche nel cambio di fase politica, le nostre preoccupazioni restano, cariche di buoni motivi. Temiamo le politiche di austerity imposte dalla BCE, che sembrano essere divenute un dogma ineludibile per qualunque governo. Noi non abbiamo fiducia in nessun governo che abbia come programma rispondere alla fiducia dei mercati”. Gli studenti manifesteranno con ”proposte chiare e concrete, come quelle contenute nell’AltraRiforma dell’Universita’ e nell’AltraRiforma della scuola”.

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì