Giorno della Memoria, cerimonia istituzionale. Mattarella e Azzolina premiano studenti concorso “I giovani ricordano la Shoah”

di redazione

item-thumbnail

Oggi, in occasione del Giorno Della Memoria, il Presidente Sergio Mattarella e la Ministra Lucia Azzolina hanno premiato i ragazzi del Concorso “I giovani ricordano la Shoah”.

Questa mattina sono al Quirinale per il Giorno della Memoria, istituito con la legge 211/2000, per ricordare “la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”.

Oggi ripercorriamo eventi che hanno segnato dolorosamente la nostra storia. Ma solo ricordando ciò che è stato possiamo, tutti insieme, evitare che l’orrore si ripeta.

Alla scuola spetta il compito di aiutare i ragazzi, le nuove generazioni, il nostro futuro, a coltivare la memoria.

Oggi premiamo anche le opere che gli studenti hanno realizzato per ricordare la Shoah. Lavori che mostrano un alto livello di preparazione e approfondimento.

Ringrazio con tutto il cuore gli studenti, i loro insegnanti. E ringrazio il nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per averci ospitato e aver lanciato un messaggio importante: la scuola è l’arma più potente da opporre a ogni possibile rigurgito di odio, a ogni forma di negazionismo. E’ questo il messaggio del ministro Azzolina su Facebook.

La Shoah per il suo carattere unico e terribile trascende la dimensione storica del suo tempo e diventa monito perenne e lezione universale” ha detto Mattarella durante la cerimonia.

Il tweet di Papa Francesco

Se perdiamo la memoria, annientiamo il futuro. L’anniversario dell’Olocausto, l’indicibile crudeltà che l’umanità scoprì 75 anni fa, sia un richiamo a fermarci, a stare in silenzio e fare memoria. Ci serve, per non diventare indifferenti“. Così Papa Francesco in un tweet.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione