Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Giornate di sciopero: sono coperte da contributi oppure no?

Stampa

Se aderisco ad uno sciopero mi spettano i contributi? Vediamo come si regola l’INPS al riguardo.

Lo sciopero è un diritto del lavoratore in quanto considerato una forma di autotutela dei lavoratori dipendenti .  Non si tratta, quindi, di un inadempimento del contratto visto che i lavoratori hanno diritto di astenersi dal lavoro quando intendano tutelare i propri diritti. Il lavoratore che sciopera, non prestando attività lavorativa, perde il diritto alla retribuzione ma non va incontro a nessun tipo di conseguenza per l’assenza dal lavoro.

Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

Buongiorno, è vero che l’avere effettuato 5 giorni di sciopero in 41 anni di lavoro può compromettere il raggiungimento dei requisiti al pensionamento ? Ma lo sciopero non è un diritto di ogni lavoratore ? Se mi può chiarire , grazie

Sciopero e contributi

Così come sottolinea la FpCGIL in un articolo sullo sciopero “comporta la detrazione dello stipendio proporzionalmente alla sospensione lavorativa.  Le assenze per sciopero sono, altresì, utili ai fini del trattamento  e della pensione. Le assenze per sciopero non interrompono la progressione della carriera, ma non sono utili ai fini del superamento del periodo di prova.”.

Cosa significa questo? Non interrompendosi il rapporto lavorativo il giorno di sciopero non viene considerato come interruzione del lavoro e se, pertanto, in un anno si aderirà per 3 giorni ad uno sciopero non risulterà coperto per tre giorni in meno ma avrà tutto l’anno coperto da contribuzione. Da tenere presente, però, che i contributi versati sono calcolati sulla retribuzione mensile ricevuta e pertanto, avendo una retribuzione più bassa a causa della decurtazione dello stipendio per lo sciopero, si verseranno contributi di importo minore.

Anche se con la nota 65837 del 1995 l’INPDAP sosteneva che l’obbligo contributivo spettava anche sullo sciopero, con la circolare 6 del 2014 l’INPS chiarisce che lo sciopero, comportando una riduzione della retribuzione per non aver svolto il proprio servizio, la giornata non lavorata decurta anche l’imponibile previdenziale (senza però creare un buco nella continuità contributiva).

I giorni di sciopero, quindi, non allontano di fatto la pensione anche se contribuiscono ad abbassarne (in misura infinitesimale) l’importo.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione