Giornata sicurezza, Giuliano: investimenti edilizia sono necessità

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato M5S – “La scuola italiana ha bisogno di ripartire, letteralmente, su nuove basi: investire nell’edilizia oggi è una necessità che non contempla alternative. Per questo motivo, da subito, l’impegno di questo Governo per migliorare le condizioni di sicurezza nelle scuole è stato intenso e trasversale”.

Lo dichiara, in una nota, il sottosegretario all’Istruzione del MoVimento 5 Stelle, Salvatore Giuliano, in occasione della Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole.

“Oggi diamo il via al finanziamento della prima di tre annualità del programma per l’edilizia scolastica con 1.7 miliardi di euro, grazie a un importante protocollo che il Miur ha appena firmato con il Mef, la Banca Europea per gli investimenti, Cassa Depositi e Prestiti e, per la prima volta, anche con la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa. Sempre oggi”, prosegue Giuliano, “presso il ministero dell’Istruzione si è insediato, presieduto dal Ministro Marco Bussetti, l’Osservatorio nazionale per l’edilizia scolastica: l’obiettivo è quello di renderlo sempre di più un luogo di confronto da cui possano emergere le istanze dei territori e delle comunità scolastiche in materia di sicurezza”.

“Queste iniziative si aggiungono alle tante che già abbiamo messo in cantiere: tra queste, la mappatura satellitare delle scuole per monitorarne le condizioni, realizzata in collaborazione con le migliori eccellenze scientifiche, e la semplificazione delle procedure per garantire interventi urgenti di messa in sicurezza. Abbiamo inoltre già sbloccato 3.5 miliardi dei 7 stanziati, ma mai effettivamente spesi, dal Governo precedente”.

“Nel frattempo non dimentichiamo il valore della trasparenza: insieme alle Regioni stiamo lavorando per completare l’Anagrafe nazionale dell’edilizia, che tutti i cittadini possono consultare sul portale già online del sito del Miur. Un’operazione di trasparenza unica nel suo genere, che consente di conoscere e aggiornare in tempo reale le condizioni delle nostre scuole”, conclude il sottosegretario.

Versione stampabile
anief
soloformazione