Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza, post-it e canzoni rap gentili realizzati dai partecipanti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Associazione “Cor et Amor” – La 2° Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza, promossa dall’Associazione Culturale Cor et Amor, svoltasi il 22 Settembre, ha ottenuto un ottimo riscontro in termini di partecipazione ed interesse, aumentando i numeri raggiunti rispetto alla prima edizione: 937 classi (dalla Scuola dell’infanzia alla Scuola Secondaria di 1°grado), 18.500 bambini, patrocini da 242 Comuni (grandi come Palermo, Napoli, Firenze, Bologna, Genova e più piccoli come Vedelago, Colleretto Giacosa, Capannoli), 10 Regioni Italiane (Piemonte, Veneto, Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Basilicata, Lazio, Puglia, Molise, Umbria), il CONI Nazionale ed il CIP Nazionale, biblioteche, associazioni e pure gruppi scout.

Quest’anno a rappresentare dignitosamente la ricorrenza Andrea Caschetto, un testimonial importante per i valori “gentili” che rappresenta e trasmette girando per il mondo, giocando e regalando sorrisi ai bambini che vivono negli orfanotrofi .

La giornata di quest’anno è stata inoltre tematizzata con una conoscenza particolarmente gentile, quella della pace, infatti l’obiettivo è stato “giochiamo insieme per circondare i bambini di pace”, lasciando libertà ai partecipanti di interpretare il concetto di pace a proprio piacimento, la pace può essere quella lontana, che coinvolge i popoli, oppure anche quella vicina, in famiglia, sul lavoro, a scuola, coi conoscenti e gli amici.

L’obiettivo principale della Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza è quello di fare conoscere la gentilezza a bambini e ragazzi attraverso il gioco, affinché possano conservare un bel ricordo di questa conoscenza per un lungo periodo e metterla in pratica durante la quotidianità, inoltre rappresenta un’opportunità per riflettere sul significato.

La partecipazione alla ricorrenza è stata libera, per esempio le classi hanno scelto autonomamente come vivere la giornata e quale Gioco della Gentilezza svolgere scegliendo tra quelli proposti sul libero manuale dei Giochi della Gentilezza online www.giocopediadellagentilezza.it , oppure inventandone di propri, poi condivisi. Ci sono state per esempio alcune classi di Maleo che hanno giocato al gioco del Post It gentile, dopo avere scritto parole e pensieri gentili sono andate coi propri insegnanti ad appiccicarli per il proprio paese e nelle scuole limitrofe per lasciare messaggi di gentilezza, oppure classi primarie come quelle dell’IC Kennedy 58 di Napoli che hanno svolto un Gioco della Gentilezza insieme all’assessore alle Politiche Giovanili della Propria Città (Alessandra Ottaviano), classi come la 5° di Vallefoglia (PU) hanno inventato e cantato canzoni Rap sulla gentilezza, numerose le classi che hanno disegnato e ricreato Fiori della Gentilezza, scrivendo su ogni petalo parole, o riflessioni gentili.

I partecipanti hanno condiviso via web i ricordi della propria Giornata, creando una memoria comune di esperienze ludiche e gentili.

La gentilezza è caratterizzata da tante forme, tanti colori, tante conoscenze e modi d’essere, tutti che consentono di rendere più serena la vita delle persone.

E’ un bel messaggio quello che è stato dato in questa giornata ai più piccoli, semi di gentilezza che sono stati seminati, che se verranno ben coltivati, un domani daranno dei buoni frutti. La riuscita di questa giornata è stato merito di tutti coloro che vi hanno partecipato: bambini, ragazzi, genitori, insegnanti, amministratori pubblici, educatori, allenatori, giornalisti, redattori.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione