Giornata mondiale delle persone con disabilità, promuovere diritti e benessere in tutti i campi della società

WhatsApp
Telegram
Colloquio di lavoro

Il 3 dicembre di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale delle persone con disabilità, una ricorrenza istituita ufficialmente nel 1992 con la risoluzione 47/3 adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

L’obiettivo della giornata è promuovere i diritti e il benessere delle persone disabili in tutti i campi della società civile.

In questa direzione va anche la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità adottata nel 2006, che ha ribadito il principio di difendere e salvaguardare, anche attraverso la ricorrenza del tre dicembre, la qualità della vita delle persone disabili rispetto ai principi di uguaglianza e partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società.

Secondo il Rapporto mondiale dell’OMS sulla disabilità, il numero di persone disabili in tutto il mondo è salito a 1,3 miliardi, pari a 1 persona su 6. Di queste, circa l’80% vive in paesi a basso e medio reddito in cui i servizi sanitari sono limitati.

Secondo gli ultimi aggiornamenti dell’Istat, in Italia sono 3 milioni e 150 mila – pari al 5,2% della popolazione – le persone disabili.

Gli anziani sono i più colpiti: quasi 1 milione e mezzo di ultrasettantacinquenni (il 22% della popolazione in quella fascia di età) si trovano in condizione di disabilità e 1 milione di essi sono donne. Il 29% delle persone con disabilità vive sola, il 27,4% con il coniuge, il 16,2% con il coniuge e i figli, il 7,4% con i figli e senza coniuge, circa il 9% con uno o entrambi i genitori, il restante 11% circa vive in altre tipologie di nucleo familiare.

Leggi anche

Giornata internazionale delle persone con disabilità, 3 dicembre: l’invito del Ministero alle scuole

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito invita le scuole a realizzare:

• iniziative di sensibilizzazione, per far incontrare attori diversi affinché discutano dei temi relativi alla disabilità;
• organizzare forum, discussioni pubbliche e campagne informative con l’obiettivo di trovare nuovi metodi, strumenti, strategie, risorse per favorire l’inclusione;
• realizzare azioni concrete che vedano la piena partecipazione delle persone con disabilità.

Nota

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro