Giornata mondiale delle bambine, Fedeli: scuola luogo contrasto di fenomeni come violenza sulle minori

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’11 ottobre, com’è noto, è la Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze.

La Giornata è dedicata alla bambine affinché si ricordino i reati, di cui sono vittime, e vengano protette dagli stessi.

Nella giornata di ieri abbiamo pubblicato il Dossier della Campagna Indifesa di Terre des Hommes, che evidenzia come i minori vittime di reato nell’ultimo anno abbiano raggiunto la quota di 5.383 bambini. L’83% di bambine, inoltre, è vittima di reati a sfondo sessuale.

In occasione della Giornata, il ministro Fedeli ha pubblicato un post su FB:

La scuola deve essere sempre di più luogo attivo di prevenzione, emersione e contrasto di fenomeni terribili come la violenze sulle donne, soprattutto quando riguarda minori. La parità tra bambine e bambini, ragazze e ragazzi, donne e uomini è un diritto umano fondamentale ed è la condizione necessaria per la costruzione di un mondo giusto e sostenibile. Come Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca siamo in prima linea per questo. Oggi, in occasione della Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze, e sempre. Perché il destino di ogni bambina è anche il nostro e la scuola deve essere il luogo principale di crescita sana dove realizzare i propri sogni e aspirazioni“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione