Giornata mondiale della Filosofia, Azzolina: va insegnata anche ai più piccoli per incoraggiare il pensiero critico

Stampa

“La filosofia, oltre a incoraggiare lo sviluppo del pensiero critico e indipendente, favorisce e sviluppa una migliore comprensione della complessità della vita, aiutandoci a cercare sempre risposte e a porci le giuste domande”. Lo scrive su Facebook la ministra Azzolina in occasione della giornata mondiale della Filosofia.

“Per questo dobbiamo avvicinare il più possibile il linguaggio filosofico ai nostri ragazzi, renderlo familiare, piacevole, comprensibile.
Ritengo che la filosofia sia una disciplina naturale, una di quelle che ci portiamo dentro e che vada, per questo, insegnata anche ai più piccoli.
Incoraggiare nelle studentesse e negli studenti il pensiero critico e l’analisi è un modo concreto per formare i professionisti di domani e creare una cittadinanza attiva e attenta ai cambiamenti”, aggiunge Azzolina.

“La fonte che alimenta ogni ricerca metafisica è la meraviglia che qualcosa in genere sia, anziché essere nulla”. Diceva il filosofo tedesco Max Scheler. E noi vogliamo ragazzi curiosi di fronte al mondo, non certo indifferenti, incuranti e disinteressati.
Mi piacerebbe che gli educatori, gli studiosi, i filosofi e le filosofe, che partecipano oggi a questa Giornata ci aiutassero a rendere i nostri giovani futuri tedofori di questo prezioso testimone che è la filosofia”, conclude.

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole