Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

“Giornata internazionale delle forze di pace delle Nazioni Unite”: scarica un’UdA verticale quinta Primaria – Prima Media

Stampa

Oggi, decine di migliaia di giovani peacekeepers (di età compresa tra 18 e 29 anni) sono dispiegate in tutto il mondo e svolgono un ruolo importante nell’aiutare le missioni a implementare le loro attività obbligatorie, inclusa la protezione dei civili.

Il mantenimento della pace delle Nazioni Unite aiuta a coltivare la pace in alcuni dei luoghi più pericolosi del mondo. Oggi e ogni giorno, salutiamo la dedizione e il coraggio dei nostri operatori di pace nell’aiutare le società ad abbandonare la guerra e verso un futuro più sicuro e più stabile.

La strada per una pace duratura

La strada per una pace duratura: sfruttare il potere dei giovani per la pace e la sicurezza

La Giornata internazionale delle forze di pace delle Nazioni Unite, il 29 maggio, offre la possibilità di rendere omaggio al contributo inestimabile del personale in uniforme e civile al lavoro dell’Organizzazione e di onorare più di 4.000 caschi blu che hanno perso la vita prestando servizio sotto la bandiera delle Nazioni Unite dal 1948, di cui 130 l’anno scorso.

Quest’anno, le sfide e le minacce affrontate dai nostri caschi blu sono ancora più grandi che mai poiché loro, come le persone in tutto il mondo, devono far fronte non solo alla pandemia COVID-19, ma anche alla continua esigenza di sostenere e proteggere le persone nei paesi in cui hanno sede.

La strada per una pace duratura: sfruttare il potere dei giovani per la pace e la sicurezza

Il tema della Giornata di quest’anno è “La strada per una pace duratura: sfruttare il potere dei giovani per la pace e la sicurezza”.

Oggi, questi giovani peacekeepers sono l’orgoglio dei Paesi democratici del mondo. E le operazioni di pace delle Nazioni Unite – in linea con una serie di risoluzioni del Consiglio di sicurezza (2250, 2419 e 2535) – stanno aumentando la loro collaborazione con i giovani e i gruppi giovanili per aiutare a costruire una pace sostenibile e attuare i loro mandati sul terreno.

La prima missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite

La prima missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite è stata istituita il 29 maggio 1948, quando il Consiglio di sicurezza ha autorizzato il dispiegamento di un piccolo numero di osservatori militari delle Nazioni Unite in Medio Oriente per formare l’Organizzazione delle Nazioni Unite per la tregua ( UNTSO ) per monitorare l’accordo di armistizio tra Israele e i suoi vicini arabi.

72 operazioni di mantenimento della pace delle Nazioni Unite

Da allora, più di 1 milione di donne e uomini hanno prestato servizio in 72 operazioni di mantenimento della pace delle Nazioni Unite influenzando direttamente la vita di milioni di persone e salvando innumerevoli vite. Oggi, il mantenimento della pace delle Nazioni Unite dispiega più di 89.000 militari, polizia e personale civile in; 12 operazioni.

Per celebrare la Giornata presso la sede delle Nazioni Unite a New York il 27 maggio, il Segretario generale deporrà una corona in onore di tutte le forze di pace che hanno perso la vita mentre prestavano servizio sotto la bandiera delle Nazioni Unite negli ultimi sette decenni. E si terrà una cerimonia virtuale in cui la medaglia Dag Hammarskjold sarà assegnata postuma ai peacekeeper che hanno perso la vita nel 2020 e nel gennaio 2021. Durante la cerimonia virtuale verrà anche consegnato il premio Military Gender Advocate of the Year.

Che cosa fa il mantenimento della pace?

Il mantenimento della pace delle Nazioni Unite aiuta i paesi a navigare nel difficile percorso dal conflitto alla pace. Abbiamo punti di forza unici, tra cui la legittimità, la condivisione degli oneri e la capacità di dispiegare truppe e polizia da tutto il mondo, integrandole con le forze di pace civili per affrontare una serie di mandati stabiliti dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e dall’Assemblea generale.

Questioni globali: gioventù

I giovani possono essere una forza positiva per lo sviluppo quando vengono forniti delle conoscenze e delle opportunità di cui hanno bisogno per prosperare. Oggi ci sono 1,2 miliardi di giovani di età compresa tra i 15 ei 24 anni, pari al 16% della popolazione mondiale. Entro il 2030, la data prevista per gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) che compongono l’Agenda 2030, si prevede che il numero di giovani aumenterà del 7%, fino a quasi 1,3 miliardi.

L’UDA per la pace

Sono molte le scuole che, in prossimità dell’evento o finalizzato all’evento predispongono delle Unità di Apprendimento. “La pace non è un sogno: Può diventare realtà; ma per custodirla bisogna essere capaci di sognare” scrive Nelson Mandela. L’UDA “La carovana dei pacifici” dei docenti Albanesi – Greco, Pittori,.Sarti dell’IC Rossini, diretto dal dirigente scolastico professoressa Paola Gobbi, è destinata agli alunni della classe Quinta scuola Primaria e della classe Prima Scuola Secondaria 1° grado.

Modello UDA IN CONTINUITA CLASSE QUINTA CLASSE PRIMA

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!