Giornata internazionale della donna. Io il mio 8 Marzo lo passo a scuola e ne sono fiera! Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Alice Martorella – Sono una donna e lavoro con sole donne.O quasi.

Di noi si dice di tutto…nel bene e nel male.
È facile essere prese di mira per curiosi pettegolezzi..per insulti gratuiti da bocche di tutte le età…
Troppi scioperi e troppe vacanze sono l’argomento cool che affolla i cortili in attesa della campanella..
Voglio però raccontarvi un retroscena del mio lavoro purtroppo ancora precario…qualcosa che forse non sapete o troppo spesso fate finta di dimenticare..
Siamo insegnanti.
Siamo insegnanti di emozioni prima che di programmi ministeriali…
E abbiamo una dote notevole:quella di amare.
E amare non è mica una cosa che tutti sanno fare…non si impara sui libri..perché del resto quei bimbi mica sono bimbi nostri…mica li abbiamo partoriti noi…eppure mamme…quanto sappiamo di loro…ogni sguardo,ogni spontanea risata,ogni parola detta e non detta…tutto ciò che scommetto vorreste spiare voi stesse dalla finestra anche solo per un giorno,solo per un’ora…
Siamo mamme al posto vostro lì dentro..
Imparate a fidarvi di noi!!
E in più siamo donne che amano le donne…come potrebbe essere diversamente?
Sì perché l’empatia che circola nei corridoi non è rivolta soltanto ai nostri bimbi…noi ci si confida tra i disegni…ci si abbraccia tra i cartelloni…ci si sorride tra le verifiche…ci si prende per mano…ci si commuove,ci si sostiene,ci si accoglie come solo le donne sanno fare tra loro…e nel vortice di una giornata stancante in cui non c’è tempo nemmeno per andare in bagno,si da l’anima e il cuore per trasmettere..per coinvolgere…per inspirare..per aiutare…per migliorarsi..
per essere…
semplicemente essere donne…prima ancora che maestre..
Io il mio 8 Marzo lo passo a scuola e ne sono fiera!
Auguri a tutte noi..

 

Versione stampabile
anief
soloformazione