Giornata della Sindrome di Down, Locatelli: “Studiano, lavorano, viaggiano, amano, come tutti. Superare i pregiudizi”

WhatsApp
Telegram

“Una preziosa occasione per promuovere un cambio di prospettiva, impegnandoci per valorizzare i talenti e le competenze delle persone, offrire occasioni e investire sulle capacità”. Così il ministro per le disabilità Alessandra Locatelli in occasione della Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down.

Le persone con sindrome di down studiano, lavorano, viaggiano, amano, come tutti. I limiti sono in chi non non riesce a vedere le potenzialità degli altri. Io credo che le istituzioni possano e debbano impegnarsi di più per migliorare le norme che garantiscono le opportunità per una vita dignitosa: per la formazione, il lavoro e la dimensione abitativa, ma anche ricreativa e sportiva. E credo che anche il mondo privato e i singoli cittadini possono fare di più per superare i pregiudizi e garantire un futuro migliore ad ogni persona” conclude il ministro.

WhatsApp
Telegram

Concorso Insegnanti di Religione Cattolica. Scegli il corso specifico di Eurosofia con esempi di unità didattiche. Guarda la demo