Giornata della Memoria, 27 gennaio: nelle scuole bandiere nazionale ed europea a mezz’asta

WhatsApp
Telegram

In occasione della Giornata della Memoria 2023 il prossimo 27 gennaio, il Ministero dell’Istruzione e del Merito ricorda l’esposizione delle bandiere nazionale ed europea a mezz’asta nelle scuole, così come disposto dalla circolare della Presidenza del Consiglio dei ministri del 12 gennaio.

La disposizione “in segno di memore omaggio alle vittime dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti”.

Il Giorno della Memoria è stato istituito con la legge n.211 del 20 luglio 2000.

Circolare

Oggi il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Alfredo Mantovano, e il Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI), Noemi Di Segni, hanno presentato le iniziative patrocinate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per il Giorno della Memoria:

  • Il “Concerto della memoria 2023”, che si terrà a Roma il 23 gennaio presso il Teatro dell’Opera con l’anteprima del docufilm “Il Respiro di Shlomo” di Ruggero Gabbai e la voce del violino di Jan Hillenbrand – suonato per 5 anni nella LagerKapelle di Auschwitz, recuperato e restaurato a cura dell’Istituto di Letteratura Musicale Concentrazionaria di Barletta – il musicista Vincenzo Bolognese, primo violino dell’Opera di Roma che eseguirà le musiche di Auschwitz recuperate e arrangiate dal Maestro Francesco Lotoro.
  • La sesta edizione della Corsa non competitiva per la memoria alla scoperta dei “luoghi della Memoria”, che si terrà il 29 gennaio a Milano.
  • Inaugurazione della decima edizione della mostra “1938-1945. La persecuzione degli Ebrei in Italia. Documenti per una storia”, che avrà luogo a Trieste il 24 gennaio, con l’esposizione di documenti, testi e foto d’epoca messi a disposizione dal Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea di Milano (CDEC) e altra documentazione di rilevanza storica messa a disposizione dall’Archivio di Stato di Trieste.
  • Inaugurazione della mostra dal titolo provvisorio “I campi della morte: Belzec, Sobibor, Treblinka”, che si svolgerà il 26 gennaio a Roma presso la Casina dei Vallati. La mostra, organizzata dalla Fondazione Museo della Shoah onlus, racconta la storia dell’Aktion Reinhardt, nome in codice per il progetto di sterminio degli ebrei polacchi all’interno del Governatorato generale.
  • Inaugurazione dell’undicesima edizione della mostra biennale di arte contemporanea “Arte in Memoria”, organizzata il 29 gennaio presso la Sinagoga di Ostia antica dall’Associazione culturale “Arte in memoria”. Si tratta della biennale di arte contemporanea “Arte in Memoria” che ogni due anni, in occasione del Giorno della Memoria, invita artisti di fama internazionale a produrre un lavoro originale sul tema della memoria.

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro