Giornata contro la violenza verso il personale della scuola, la maggioranza di governo pensa alla misura per sensibilizzare la comunità

WhatsApp
Telegram

In risposta all’escalation di violenza manifestata verso il personale scolastico, la maggioranza parlamentare ha annunciato il 2 ottobre alcune nuove misure.

Tra queste, spiccano l’istituzione di un Osservatorio sulla Sicurezza e una Giornata Nazionale contro la violenza rivolta ai dipendenti delle scuole. Queste iniziative emergono in un contesto dove gli atti violenti, perpetrati sia dagli studenti che dai loro familiari, stanno diventando sempre più frequenti.

Pino Bicchielli, vicecapogruppo di Noi Moderati, ha delineato le motivazioni e i dettagli durante la discussione generale sulle mozioni riguardanti la scuola e il diritto allo studio. “È imperativo affrontare i fenomeni di violenza esercitata dagli studenti e dai loro familiari nei confronti del personale scolastico,” ha dichiarato Bicchielli. L’idea è di creare un organismo che monitori non solo gli episodi di violenza, ma anche le misure di prevenzione e protezione, oltre ad avviare campagne di informazione e sensibilizzazione sull’importanza del rispetto verso il lavoro svolto dal personale scolastico.

In aggiunta, è stato proposto di intensificare le pene per alcuni reati se commessi a danno di un dirigente scolastico o di un membro del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico o ausiliario della scuola. Bicchielli ha citato una media di cinque episodi di violenza al mese, con i genitori coinvolti in metà dei casi. Il deputato ha ricordato anche episodi gravi come gli attacchi a Bari e Rovigo, dove gli studenti hanno usato una pistola a pallini contro un docente, e l’aggressione a Napoli a una maestra della scuola dell’infanzia.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri