Gilda. Orientamento studenti utilizzando le 80 ore funzionali, “testo scritto da chi non conosce la scuola”

di
ipsef

red – Lapidario commento della Gilda degli insegnanti sulla norma contenuta nel Decreto istruzione che vuole l’utilizzo di parte delle 40+40 ore funzionali per attività di orientamento agli alunni.

red – Lapidario commento della Gilda degli insegnanti sulla norma contenuta nel Decreto istruzione che vuole l’utilizzo di parte delle 40+40 ore funzionali per attività di orientamento agli alunni.

"La norma -afferma la Gilda – interviene unilateralmente sul dispositivo del CCNL facendo rientrare nelle 40 + 40 ore di attività funzionali ‘percorsi di orientamento’ per le due classi terminali dei corsi della secondaria di secondo grado."

L’inghippo sta nel fatto che "nel dispositivo non si fa distinzione tra le attività previste dall´art. 29 CCNL al punto 3 a) (partecipazione a riunioni del Collegio dei Docenti, ecc.) e 3 b) (partecipazione a riunioni dei consigli di classe, ecc.) demandando il tutto a d una presumibile deliberazione del Collegio dei Docenti. Essendo attività inerente non tutte le classi ma solo le due classi terminali dovrebbero, ad avviso della delegazione FGU, rientrare nel computo delle ore del punto b) fatto stante che già l´attività di orientamento viene normalmente attuata nelle scuole superiori. Il testo proposto evidentemente è stato scritto da chi non conosce la realtà scolastica".

"Inoltre – continua la Gilda – si fa riferimento al fatto che, nel caso di superamento delle ore funzionali, l´art.8 punto a) le attività di orientamento ‘possono essere remunerate con il Fondo delle Istituzioni Scolastiche nel rispetto della disciplina in materia di contrattazione collettiva’. E´ inaccettabile che si utilizzi il termine e ‘possono’: ogni attività accessoria oltre l´orario di lavoro deve essere remunerata. E´ altresì inaccettabile che si faccia ancora ricorso al Fondo di Istituto per il pagamento delle ore aggiuntive, mentre al comma 2 si prevedono 1.6 mil per il 2013 e 5 mil a decorrere dal 2014 per le spese di organizzazione e programmazione."

"Nella sostanza – conclude il comuncato del sindacato – le risorse aggiuntive sono date non ai docenti , ma ad enti, fondazioni, università che dell´orientamento hanno fatto business."

Orientamento nel Decreto scuola. Docenti dovranno utilizzare parte delle 80 ore funzionali. Stanziati 6,5milioni

Versione stampabile
anief anief
soloformazione