Gilda: Maurizio Costanzo si scusi pubblicamente per offese. Affrontare argomento maltrattamenti con serietà

Stampa

Il sindacato Gilda è il primo dei sindacati scuola ad intervenire sulla questione sollevata dal Dottor Vittorio Lodolo D’Oria e ripresa da un nostro articolo circa alcune affermazioni pronunciate durante la trasmissione ‘Strada facendo’ andata in onda giorno 30 gennaio scorso su Isoradio.

Ricordiamo che tra i conduttori c’era anche Maurizio Costanzo, che ha affrontato la delicata questione dei presunti maltrattamenti a scuola. Lodolo D’Oria ha criticato alcune affermazioni che sono state pronunciate e lette durante la trasmissione, inviando una lettera di protesta allo stesso Costanzo. Nel nostro articolo abbiamo cercato di ricostruire, per quanto possibile, gli eventi.

Il sindacato Gilda è intervenuto sulla questione con un comunicato che condanna quanto avvenuto durante la trasmissione, ritenendo che alcune affermazioni siano trascese “nell’invettiva” e che il conduttore debba “scusarsi pubblicamente con le parti offese“.

Inoltre, il Coordinatore Rino Di Meglio chiede che Isoradio “ripari all’incidente occorso dedicando uno spazio adeguato al fenomeno dei “‘Presunti maltrattamenti a Scuola’, prendendo spunto dallo  studio d’indagine del dottor Lodolo D’Oria“.

Inoltre, Di Meglio chiede alla “Ministra della Pubblica Istruzione, chiamata in causa nella trasmissione dal conduttore medesimo, di affrontare urgentemente il fenomeno dei PMS, aumentato di ben 14 volte negli ultimi 6 anni nel totale disinteresse istituzionale, al fine di rassicurare le famiglie, tutelare le maestre ed evitare che lavoratrici, donne e madri siano in futuro esposte a ulteriori insensate offese.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur