Giappone, entro il 2025 si ridurranno gli alunni per classe: da 40 a 35. Si assumeranno più docenti

Stampa

Il ministro delle Finanze giapponese, Taro Aso, e il ministro dell’Istruzione, Koichi Hagiuda, hanno annunciato la decisione di ridurre il numero massimo di studenti per classe nelle scuole elementari pubbliche del paese a 35 studenti entro il 2025, dagli attuali 40.

L’accordo è stato raggiunto durante i negoziati per la stesura della legge di bilancio per il 2021.

Il ministero dell’Istruzione presenterà un disegno di legge da presentare in Parlamento il prossimo anno, prevedendo un periodo di cinque anni, a partire dall’anno fiscale 2021, per garantire un numero sufficiente di insegnanti a disposizione per il numero maggiore di classi che verrà a crearsi.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione