Giannini: stop a concorsoni, sostituiti da tirocini formativi. E promette buste paga più pesanti per meritevoli

di redazione
ipsef

red – Torna a parlare a ruota libera il Ministro Giannini, questa volta lo fa tramite le pagine del Tgcom24 gestite da Skuola.net. Delle brevi dichiarazioni concernenti carriera e reclutamento dei docenti, che vi riportiamo.

red – Torna a parlare a ruota libera il Ministro Giannini, questa volta lo fa tramite le pagine del Tgcom24 gestite da Skuola.net. Delle brevi dichiarazioni concernenti carriera e reclutamento dei docenti, che vi riportiamo.

Il Ministro torna sulla questione dei "meritevoli" e anticipa la necessità di andare verso una maggiore autonomia delle scuole e una loro valutazione.

Affermazioni che si ripetono, rispetto a quelle già riportate che anticipavano la volontà di andare verso un ruolo preponderante delle scuole nell’assunzione dei docenti.

Docenti che dovranno, oltre che alle scuole, essere oggetto di valutazione, "anche in vista di buste paga più pesanti, ha affermato", pesantezza determinata dal merito. Affermazioni non nuove, ma che nelle precedenti versioni erano accompagnate dalla necessità di "rivedere" il sistema degli scatti.

Ribadisce, inoltre, il no ai concorsoni, che, e qui sta un nuovo tassello che viene svelato, saranno sostituiti da "tirocini formativi nell’ottica anche di un ringiovanimento del personale docente".

Partecipa al sondaggio

Quale sistema di reclutamento suggeriresti al Ministro Giannini?

L’ex Ministro Carrozza "A Giannini consiglio maggiore prudenza prima di parlare"

Versione stampabile
anief anief
soloformazione