Giannini. Per la scuola il trilinguismo è una priorità, seguiamo il modello di Trento

di Giulia Boffa
ipsef

"L'Italia sul trilinguismo ha purtroppo uno svantaggio di decenni, non è stato al centro dell'agenda didattica. Ma con il ddl La buona scuola diventerà una delle nostre priorità, e il modello è quello trentino".

"L'Italia sul trilinguismo ha purtroppo uno svantaggio di decenni, non è stato al centro dell'agenda didattica. Ma con il ddl La buona scuola diventerà una delle nostre priorità, e il modello è quello trentino".

L'ha detto la ministra dell'Istruzione, Stefania Giannini, a Rovereto, in Trentino. "L'inserimento del trilinguismo dalla scuola dell'infanzia e la metodologia Clil – ha aggiunto – rappresentano la realizzazione degli obiettivi europei".

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare