Giannini: per modificare Esame di Stato 2017 il il provvedimento avrebbe dovuto essere approvato entro l’inizio dell’anno scolastico

di redazione
ipsef

Quando per colpa del web si crea una bufala. E ‘ accaduto in questi giorni che molti docenti abbiano creduto corrispondere al vero una bozza di riforma degli Esami di Stato risalente al 2014 e che l’abbiano scambiata per quella aggiornata.

Da qui tutti a dire “si cambia nel giugno 2017”.

E’ dovuto intervenire il Miur, che ha chiarito che quello in circolazione era il contenuto di “una bozza redatta sotto la guida della commissione ministeriale che se ne occupa ma risale a mesi fa e riporta diverse inesattezze”.

Esame di Maturità a giugno 2017. Miur: le regole non cambiano

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare