Giannini, mobilità? Sistema regolare, non ci sono errori

Stampa

"Non sta avvenendo sulla base di una formula magica, ma attraverso una traduzione informatica. Il sistema sta procedendo regolarmente, mettendo a regime tutta la mobilità. Non c'è nessun errore".

"Non sta avvenendo sulla base di una formula magica, ma attraverso una traduzione informatica. Il sistema sta procedendo regolarmente, mettendo a regime tutta la mobilità. Non c'è nessun errore".

Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, ai microfoni di Radio 24, rispondendo a sindacati e docenti che invece denunciano malfunzionamenti.

"Dispiace la protesta di alcuni di questi insegnanti", ha sottolineato il ministro, ma se "c'è un bug in un sistema, il sistema salta". "Ovviamente ci sono margini di errore, che sono sempre minori rispetto a quando queste cose venivano fatte manualmente". "Laddove ci saranno segnalazioni di errori ed è un normale dato fisiologico, si procederà sul territorio al correttivo possibile. Ma questo – ha assicurato Giannini – è l'ordinario, è sempre avvenuto".

Mobilità: Miur insiste su algoritmo corretto (ma non lo pubblica), spetta al docente dimostrare errore. 8.576 assegnati fuori regione, aggrappati alle assegnazioni provvisorie

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur