Giannini. L’omofobia si combatte a scuola con il supporto del MIUR

WhatsApp
Telegram

"Il contrasto alle discriminazioni, di cui l’omofobia è uno degli aspetti non secondari, si fa anche e soprattutto a scuola"  ricorda il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini.

E’ fra i banchi che deve partire l’educazione all’alterità attraverso percorsi didattici e progetti condivisi da insegnanti, famiglie, studenti. Gli istituti scolastici rappresentano oggi un presidio determinante per la prevenzione di ogni forma di bullismo e il Ministero è al loro fianco in questa missione".

"Il contrasto alle discriminazioni, di cui l’omofobia è uno degli aspetti non secondari, si fa anche e soprattutto a scuola"  ricorda il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini.

E’ fra i banchi che deve partire l’educazione all’alterità attraverso percorsi didattici e progetti condivisi da insegnanti, famiglie, studenti. Gli istituti scolastici rappresentano oggi un presidio determinante per la prevenzione di ogni forma di bullismo e il Ministero è al loro fianco in questa missione".

Il Miur, infatti, supporta le scuole nell’educazione al contrasto di tutte le discriminazioni anche attraverso il sito www.noisiamopari.it, che raccoglie iniziative ed esperienze realizzate dagli istituti, e il portale www.smontailbullo.it, dove studenti, docenti e famiglie possono trovare materiale informativo e divulgativo e interventi didattici.

Resta attivo il numero verde anti bullismo 800.669.696 da utilizzare per una prima assistenza o anche semplicemente per chiedere informazioni. Il numero verde è adesso raggiungibile anche attraverso il servizio di instant messaging Whatsapp al numero 3471192936.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato