Giannini su idonei 2012: non hanno vinto un concorso. Piano assunzioni svolta storica

di Lalla
ipsef

Giannini sul piano di assunzioni previsto dal DDL Scuola, lascia libero sfogo alle parole sui cosiddetti idonei del concorso 2012 "Non hanno vinto un concorso: una cosa è avere la patente, una cosa è acquistare la macchina".

Giannini sul piano di assunzioni previsto dal DDL Scuola, lascia libero sfogo alle parole sui cosiddetti idonei del concorso 2012 "Non hanno vinto un concorso: una cosa è avere la patente, una cosa è acquistare la macchina".

E approfondisce ai microfoni di Radio24 sulle assunzioni "E' una svolta storica, paradigmatica della scuola italiana e conduce tutto alla normalità. Il metodo di assunzione è uguale" a quello attuale, con il ddl "cambia l'assegnazione degli insegnanti alle scuole".

E ci tiene a precisare che nel ddl "non c'è alcuna indicazione di chiamata diretta" di insegnanti da parte del dirigente scolastico. "Quello è tutto un altro meccanismo, che non ha nulla a che fare con il ddl in discussione".

Avverrà invece che la graduatoria sarà sostituita da un elenco in cui saranno indicati in chiaro curriculum e profilo degli insegnanti.

Bisogna anche dire che la "svolta" di oggi del Ministro sugli idonei del concorso 2012 è abbastanza impietosa, dal momento che lei stessa ancora a febbraio li considerava al 100% parte del piano assunzionale, e che più volte si era detta disponibile ad accettare le eventuali modifiche apportate in Parlamento. Inizialmente sono stati infatti moltissimi gli emendamenti presentati a favore degli idonei del concorso 2012, adesso con la "tagliola" secondo la quale è possibile presentarne non più di 5, sicuramente ci sarà stato qualche passo indietro, anche se ci sembra di capire che la difesa di questa categoria di insegnanti sia un obiettivo irrinunciabile per Forza Italia.

Segui i lavori parlamentari

Tutto sulla Buona scuola, con il testo e gli emendamenti approvati

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione