Giannini “grave blocco scrutini, ma sindacati già divisi su questo argomento”. Sindacati: uniti contro il DDL

di redazione
ipsef

Si dice fiduciosa la Giannini, sulla mancata riuscita dell'annunciata protesta che potrebbe coinvolgere gli scrutini di fine anno, le cui modalità tengono banco in questi giorni nei social e nelle sale insegnanti.

Si dice fiduciosa la Giannini, sulla mancata riuscita dell'annunciata protesta che potrebbe coinvolgere gli scrutini di fine anno, le cui modalità tengono banco in questi giorni nei social e nelle sale insegnanti.

Il Ministro, in una intervista al Corriere, afferma "Io ritengo che sia molto grave, la protesta si fa in tanti modi ma non scaricando sui ragazzi e sul momento cruciale della vita della scuola un punto di vista" e prosegue "Il sindacato fa il suo mestiere. Ma io sono fiduciosa: sul blocco degli scrutini mi pare che ci siano già posizioni molto diverse, forse questa mossa non è così condivisa. Ma c'è un percorso di dialogo, con i sindacati ci rivedremo, anche se è bene ricordare che io li ho già ricevuti per ben tre volte"

Ieri anche Renzi e il sottosegretario Faraone avevano fatto leva sul senso di serietà e responsabilità degli insegnanti Scrutini. Faraone: insegnanti persone serie, non servirà precettazione. Renzi: non mettono a rischio lavoro di un anno

Durante la manifestazione di ieri al Pantheon i sindacati hanno rinnovato l'unitarietà nel contrastare le parti del decreto non condivise, confermando blocco degli scrutini (nelle modalità legali) e blocco delle scuole. Il video

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione