Giannini: esauriremo anche le graduatorie d’istituto, con il concorso a cattedra. Ma i conti non tornano

WhatsApp
Telegram

Il Ministro Giannini, intervistata dall'Unità, affronta ancora una volta la questione precariato, anticipando alcune questioni legate al concorso.

Il Ministro Giannini, intervistata dall'Unità, affronta ancora una volta la questione precariato, anticipando alcune questioni legate al concorso.

Dopo il piano assunzionale di immissioni in ruolo 2015/16 che ha ridotto a 30mila i docenti inclusi nelle GaE che, almeno secondo quanto riferito da fonti Governative, saranno coinvolti nel piano triennale di assunzioni 2016/18, il Ministro inaugura la campagna di esaurimento delle Graduatorie d'Istituto.

Secondo la Giannini le GI saranno esaruite tra il 2016/17 a seguito del concorso a cattedra che tirerà "una riga sul precariato".

Il concorso a cattedra, in realtà, sarà bandito per 63mila e 700 posti, a fronte di un numero non precisato di iscritti in GI che potrebbe essere anche doppio rispetto ai numeri del concorso.

Inoltre, dopo il concorso a cattedra 2015, potrebbe entrerare in vigore il nuovo sistema di formazione e reclutamento dei docenti che vedrà i tirocinanti fare supplenze all'interno delle scuole con contratti da apprendisti che potrebbero aggirarsi intorno ai 400 euro mensili. Di fatto, si toglierebbe la possibilità per gli iscritti in GI di fare supplenze, avendo quale unico sblocco lavorativo l'assunzione tramite i prossimi concorsi a cattedra.

Tutto sul concorso a cattedra

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro