Giannini. Collegare la preparazione pratica a quella teorica fin dalla scuola dell’obbligo

WhatsApp
Telegram

Per abbassare l’alto tasso di disoccupazione giovanile in Italia occorre collegare il mondo della scuola a quello del lavoro. Lo ha affermato il ministro Giannini  oggi a Torino, in occasione della visita a La piazza dei mestieri, nel decennale della sua fondazione.

Per abbassare l’alto tasso di disoccupazione giovanile in Italia occorre collegare il mondo della scuola a quello del lavoro. Lo ha affermato il ministro Giannini  oggi a Torino, in occasione della visita a La piazza dei mestieri, nel decennale della sua fondazione.

 "La grande sfida è recuperare il disallineamento tra competenze richieste dal mercato del lavoro e competenze ottenute a scuola. Nella nostra visione la continuità e la sistematicità del l’alternanza scuola-lavoro è uno dei punti cardine" ha detto il ministro, sottolineando la necessità di collegare "la preparazione pratica a quella teorica" fin dalla scuola dell’obbligo.

 Occorre quindi "cominciare dalla scuola primaria ad avere un modello di scuola didatticamente innovata che si ispira ai principi della digitalizzazione" per poi arrivare ad un "sistema scuola-lavoro di 200 ore almeno all’anno per tutto il triennio in tutti gli istituti tecnici" ha esemplificato il ministro. "Questo – ha concluso Giannini – salda un debito col passato e mette un credito per il futuro".

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo. Solo poche settimane per prepararti. Non perderti gli incontri interattivi di Eurosofia