Giannini ai docenti che l’hanno contestata, “squadristi”. La riforma va avanti, approvazione metà giugno

di redazione
ipsef

"Insulti e minacce", riferisce il Ministro Giannini durante una intervista a Repubblica, commentando quanto successo venerdì a Bologna in occasione della festa dell'Unità.
Fassina "Ministro chieda scusa agli insegnanti"

"Insulti e minacce", riferisce il Ministro Giannini durante una intervista a Repubblica, commentando quanto successo venerdì a Bologna in occasione della festa dell'Unità.
Fassina "Ministro chieda scusa agli insegnanti"

Venerdì il Ministro Giannini è stata duramente contestata da un gruppo di docenti e studenti per la riforma della scuola. L'occasione, un dibattito sull'Università durante la festa dell'Unità di Bologna.

Le agenzie hanno riportato di un gruppo di docenti e studenti che non hanno permesso alla Giannini di intervenire a seguito del rumore prodotto tramite coperchi, pentole e posate.

Un gesto che ha mobilitato Governo e maggioranza che hanno accusato i contestatori di non permettere il dialogo. Si è anche detto che i manifestanti avrebbero rifiutato di intervenire esponendo le proprie ragioni, in realtà un video dell'Ansa sull'accaduto smentisce questo rifiuto.

Il Ministro Giannini è intervenuta oggi su Repubblica affermando di essere stata insultata con "parolacce irripetibili". "Non mi hanno permesso di parlare, – ha detto – in un luogo pensato per discutere: una Festa dell'Unità. Erano disinteressati ad ascoltare quello che avevo da dire. Come li vuole chiamare, quei cinquanta di Bologna. Squadristi."

La riforma, ha voluto sottolineare il Ministro, andrà comunque avanti e si prevede il varo per metà giugno. La Giannini ha anche affermato che i cambiamenti previsti dagli emendamenti che saranno presentati dal PD migioreranno il testo e hanno l'appoggio del Governo. Modifiche riforma. Coscia conferma: albi territoriali coincideranno con reti scuole, mobilità straordinaria, più collegialità, concorso per soli abilitati 

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione