Giannini: abbiamo consentito signora Renzi in classe primo giorno, tutte le supplenze assegnate

WhatsApp
Telegram

Il Ministro Giannini risponde a distanza ad Agnese Landini, moglie di Renzi, che si è lamentata per le modalità di assegnazione delle cattedre ai docenti precari.

Il Ministro Giannini risponde a distanza ad Agnese Landini, moglie di Renzi, che si è lamentata per le modalità di assegnazione delle cattedre ai docenti precari.

Agnese Renzi, infatti, durante le nomine per la supplenza annuale, in fila come tutti gli altri precari, ha sbottato "umiliante, sembra che chiediamo elemosina. Invece siamo professionisti". Ha, inoltre, memore dei ritardi nelle assegnazioni delle cattedre ai precari, espresso il desiderio di poter insegnare fin dal primo giorno di scuola.

Una notizia che ha fatto il giro del web, tanto che è stata condivisa da quasi 8mila utenti su facebook, ricevendo anche centinaia di commenti.

Alle affermazioni della Landini, ha risposto il Ministro Giannini "la signora Renzi ha detto che desidererebbe poter insegnare dal primo giorno di scuola. Ebbene, quest'anno le supplenze le abbiamo assegnate tutte ieri, 8 settembre, avendo avuto la legge di riforma in Gazzetta Ufficiale il 22 luglio. Il ministero ha varato e sta attuando un piano di assunzioni da 100 mila posti in neanche tre mesi, attivando una macchina estremamente complessa che si è rivelata efficientissima".

Il Ministro ha, inoltre, garantito che per il 14 settembre tutti i docenti saranno collocati in cattedra. 

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO