Giannelli (ANP): non slitti l’inizio dell’anno scolastico per le elezioni

Stampa

La scuola rimane seggio elettorale. Sta per sfumare l’ipotesi di trovar sedi alternative per il voto del 20 e 21 settembre.

La scuola, dunque, rimane seggio elettorale e le regioni si stanno già adeguando. Rispetto alla data prevista per il 14 settembre, la riapertura delle scuole, in alcune regioni, sarà posticipata: in Puglia e in Campania, dove si terranno anche le elezioni regioni, si tornerà a scuola il 24 settembre.

Antonello Giannelli, presidente dell’ANP, lancia l’appello: “Auspico che non slitti l’inizio dell’anno scolastico perché di tempo ne abbiamo perso abbastanza, quindi spero che si mantenga la data del 14. Il problema delle scuole che devono chiudere per ospitare i seggi deve essere risolto una volta per tutte perché non è possibile perdere periodicamente giorni di lezione in alcune scuole. E’ necessaria una ricognizione degli spazi effettuata con un anticipo maggiore rispetto alle scadenze elettorali”.

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora