Giannelli (Anp): non si può andare a scuola come si va al supermercato. Ci vuole continuità e sicurezza

Stampa

“Non si può andare a scuola come si va al supermercato. La scuola ha bisogno di continuità e bisogna assicurarla garantendo la sicurezza non sono all’interno degli istituti, alla quale pensano i presidi, ma anche nel sistema del trasporto pubblico che va riorganizzato e nel monitoraggio epidemiologico testando studenti e personale scolastico”.

A dirlo all’HuffPost Antonello Giannelli, il presidente dell’Anp.

Il rientro a scuola è per Giannelli “un fatto positivo, ma certo non dobbiamo pensare che sia finita qui. Dovremo essere duttili e adattarci all’andamento epidemiologico, tenendo i dati sotto controllo”.

Secondo il presidente Anp “l’Invalsi può verificare le lacune e le perdite formative e avviare un piano di recupero con interventi mirati per le singole realtà”.

Quanto al rientro a scuola,  Giannelli chiarisce: “Non sono un partigiano del ritorno in presenza a tutti i costi né della Dad a
oltranza ma se le autorità sanitarie dicono che si può tornare a scuola va fatto”.

Per il presidente dell’Anp è necessario “tenere i dati sotto controllo per adattarsi all’andamento dell’epidemia. Un punto da mettere all’ordine del giorno è la vaccinazione del personale scolastico e degli studenti, ovviamente
dopo il personale sanitario”.  E poi screening e rilevazioni “devono diventare prassi quotidiane e guidare decisioni e interventi mirati sia in ambito organizzativo che formativo”.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021. Preparati con CFIScuola!