Giannelli (ANP): “Meno di un istituto su tre è a norma. Servono investimenti strutturali”

Stampa

L’Associazione nazionale presidi mantiene una posizione critica sulla scuola e, raccogliendo la Rilevazione Istat sulle misure del benessere equo e sostenibile dei territori, denuncia.

“Meno di un istituto su tre possiede ascensori, bagni, porte e scale a norma e dispone, nel caso sia necessario, di rampe esterne. Le differenze territoriali sono ampie, nonostante l’accessibilità degli edifici scolastici sia regolata da disposizioni legislative che tutelano il diritto all’istruzione e all’inclusione sociale”.

Il presidente Anp, Antonello Giannelli, afferma: “Alla luce di questi dati ben venga il piano di investimento del Piano nazionale di resilienza e resistenza che prevede di attuare una progressiva riqualificazione di 900 strutture sportive o palestre annesse alle scuole con attrezzatture ad alta componente tecnologica. Le strutture, però, da sole non bastano a creare queste condizioni: occorrono infatti importanti investimenti su una formazione specifica destinata al personale scolastico”.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”