Ghizzoni (PD). Serve un’indagine conoscitiva sulla situazione grave dell’edilizia scolastica

di Giulia Boffa
ipsef

Red – “Grave la situazione dell’edilizia scolastica in Italia. Dopo il crollo del soffitto di una scuola: “Serve un’indagine conoscitiva sulla situazione”

Red – “Grave la situazione dell’edilizia scolastica in Italia. Dopo il crollo del soffitto di una scuola: “Serve un’indagine conoscitiva sulla situazione”

Il crollo dell’intonaco del soffitto di una scuola elementare di Agrigento ripropone il tema della sicurezza dell’edilizia scolastica in Italia. Dalla deputata modenese Pd Manuela Ghizzoni, vicepresidente della Commissione Cultura e Istruzione della Camera, insieme agli altri membri del Pd nella stessa Commissione, arriva la richiesta di un’indagine conoscitiva sulla situazione complessiva anche in considerazione del carattere sismico del territorio italiano.

Dopo il crollo dell’intonaco del soffitto di una scuola elementare di Agrigento, presenti alcuni alunni rimasti illesi, si ripropone il tema della messa in sicurezza dell’edilizia scolastica nel nostro Paese. Per avere un quadro complessivo di una situazione, che la vicepresidente della commissione Cultura e Istruzione della Camera Manuela Ghizzoni definisce “grave”, i deputati democratici della Commissione stessa hanno presentato la richiesta di una indagine conoscitiva. "L’obiettivo è quello di coinvolgere tutti i soggetti che hanno responsabilità politiche perché vengano trovate risorse e modalità di interventi per la sicurezza. – spiega Manuela Ghizzoni – Considerato il carattere sismico del nostro territorio, un intervento in materia è ancora più urgente. È fondamentale, in particolare, verificare lo stato di realizzazione di alcuni interventi già previsti come l’anagrafe dell’edilizia scolastica e il piano triennale approvato dal centrosinistra con la finanziaria 2007 che prevede 900 milioni di euro".

Versione stampabile
anief
soloformazione