Gestione casi Covid a scuola: sintomi comuni bimbi e adulti, procedura alunni e docenti. Indicazioni Lazio

Stampa

Indicazioni operative dell’Usr per il Lazio alla gestione di un evento a scuola. Come riconoscere i sintomi più comuni per bambini e adulti, come si procede.

Come riconoscere una sospetta infezione da Sars-Cov 2

Nel documento vengono indicati i sintomi più comuni sia per i bambini che per gli adulti per riconoscere una sospetta infezione.

I sintomi più comuni di Covid-19 nei bambini sono:  febbre, tosse, cefalea, sintomi gastrointestinali (nausea/vomito, diarrea), faringodinia, dispnea, mialgie, rinorrea/congestione nasale;

I sintomi più comuni nella popolazione generale sono: febbre, brividi, tosse, difficoltà respiratorie, perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell’olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia), rinorrea/congestione nasale, faringodinia, diarrea.

Quando si presenta un caso sospetto a scuola

Nel momento in cui si presenta un caso sospetto a scuola le indicazioni variano a seconda che si tratti di un alunno o di docente, Ata, dirigente.

Alunni

Si avvisa il referente Covid, che:

  • indossa la mascherina chirurgica; se l’età del bambino o altre particolari condizioni non consentono un adeguato distanziamento fisico, indosserà anche i guanti e schermo/occhiali protettivi come precauzioni da contatto con secrezioni/fluidi corporei.
  • fa indossare una mascherina chirurgica all’alunno se ha un’età superiore ai 6 anni e se la tollera. In assenza di mascherina istruisce l’alunno sul rispetto dell’etichetta respiratoria senza creare allarmismi o stigmatizzazione.
  • accompagna l’alunno nell’ambiente dedicato all’accoglienza e isolamento. I minori non devono restare da soli ma con un adulto munito di DPI fino a quando non saranno affidati a un genitore/tutore legale.
  • misura la temperatura corporea con termometro a distanza
  • telefona immediatamente ai genitori/tutore legale che avvisano e attivano il PLS/MMG
  • avvisa tempestivamente l’équipe AntiCovid-19 ai recapiti all’uopo identificati.
  • rassicura l’alunno e attende l’arrivo dei genitori che potranno entrare indossando una mascherina chirurgica

Docenti, ATA, dirigenti

Il docente, Ata, dirigente indossa una mascherina chirurgica, avvisa il referente Covid e si reca nella stanza dedicata o in un’area di isolamento. Il referente scolastico per Covid provvede a farlo immediatamente sostituire in classe e avvisa tempestivamente l’Equipe AntiCovid-19 .

Viene poi disposta la pulizia approfondita della stanza.

Se il caso viene accertato

Se il caso sospetto viene accertato a seguito di tampone, il SISP con l’équipe AntiCovid-19 effettua:

  • indagine epidemiologica (identificazione caso indice e contatti stretti)
  • gestione e monitoraggio dei contatti stretti
  • valutazione dell’eventuale presenza di un cluster/focolaio e gestione dei focolai

Indicazioni operative 

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì