I Gessetti si sono proprio rotti. La locandina che invita a non votare il PD

di redazione
ipsef

La "Buona scuola", dicono i "Gessetti rotti" in una locandina che sta girando tra i social e nelle scuole d'Italia, non realtà buona non è.

La "Buona scuola", dicono i "Gessetti rotti" in una locandina che sta girando tra i social e nelle scuole d'Italia, non realtà buona non è.

Un foglio da stampare e divulgare, dicono dal quartier generale dei "Gessetti rotti".

L'intezione è di colpire il cuore del Partito Democratico attraverso una campagna che invita a non votarlo.

Nella locandina un elenco delle critiche mosse alla riforma, dai presidi che potranno scegliere i docenti, con conseguente minaccia alla libertà di insegnamento, al calo della qualità dell'insegnamento conseguente alla possibilità per i docenti di insegnare materie senza abilitazione specifica.

Sotto la critica del Gessetti anche i finanziamenti alle scuole non statali e il rinnovo triennale dei contratti dei docenti che non garantiscono continuità didattica.

Il volantino

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione