Genitori mettono alla guida bimbi in tenera età per acchiappare like sui social. La denuncia di Striscia la Notizia

WhatsApp
Telegram

Alcuni genitori spingono i propri figli in comportamenti pericolosi pur di ottenere like sui social network. Luca Abete, giornalista di Striscia la Notizia, ha esposto questa preoccupante tendenza, evidenziando video scioccanti in cui bambini, anche molto piccoli, vengono messi alla guida di scooter, gommoni e persino auto.

Incredibilmente, ci sono video in cui si vede chiaramente bambini, senza alcuna protezione, guidare veicoli in mezzo al traffico. Questi atteggiamenti irresponsabili non solo violano le normative stradali, ma mettono a rischio la sicurezza dei minori. Un esempio sconcertante proviene da una madre nella provincia di Napoli, che ha orgogliosamente condiviso il video del suo figlio dodicenne che guida uno scooter di grossa cilindrata senza casco, e addirittura lo ha messo al volante di un’auto nel traffico cittadino.

Quando interrogati sulla sicurezza dei propri figli, molti genitori sembrano evitare la responsabilità. Alcuni, come mostrato nel reportage di Abete, hanno reagito fuggendo o evitando le domande, dimostrando una chiara mancanza di consapevolezza sulle conseguenze delle loro azioni.

Questo fenomeno solleva interrogativi critici sul ruolo dei social media nella promozione di comportamenti pericolosi. La ricerca di approvazione virtuale sembra aver superato la preoccupazione per il benessere fisico e morale dei bambini. È essenziale che i genitori riconoscano l’importanza di proteggere i propri figli da tali rischi, piuttosto che esporli per guadagnare attenzione online.

IL SERVIZIO

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri