Genitori inviano diffide a presidi: no mascherine e distanziamento a scuola

Stampa

I presidi stanno ricevendo in queste ore alcune diffide da gruppi organizzati di genitori che chiedono di non applicare la mascherina e il distanziamento in quanto contrari ad ogni norma di tipo pedagogico ed alla socializzazione.

A riferirlo all’Ansa è Roberta Fanfarillo della Flc Cgil. “Per questo i dirigenti scolastici hanno bisogno di indicazioni univoche – spiega la sindacalista, anche a proposito
della ordinanza del Piemonte che impone di misurare la febbre a scuola – Decisioni come quest’ultima, prese a pochi giorni dalla riapertura delle scuole, destabilizzano, creano un corto circuito; in questo momento più che mai servono certezze per le famiglie. Noi sindacati abbiamo firmato il protocollo per il rientro e quello deve essere il riferimento, anche per evitare che ci siano comportamenti difformi”.

Sulla stessa linea anche la Cisl e la Uil scuola che con la Cgil hanno scritto al presidente della Regione Piemonte.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur