“Genitori delegittimano il lavoro dei docenti pensando di proteggere i loro figli”

WhatsApp
Telegram

Le aggressioni ai docenti, sia da parte degli alunni che dei genitori, sono diventate un problema sempre più frequente e grave. Ciò che sta accadendo è un’urgente emergenza educativa che richiede un’azione immediata. Recenti episodi mostrano una madre di una studentessa in provincia di Napoli che ha schiaffeggiato un’insegnante di inglese e un preside che è stato aggredito e colpito da un parente di un’alunna a Cesena.

Questi incidenti dimostrano la mancanza di un’effettiva alleanza educativa tra la scuola e la famiglia. Senza tale patto, la scuola non può svolgere il suo ruolo di luogo in cui i ragazzi apprendono il rispetto delle regole e delle persone, gestendo i conflitti con il confronto civile e pacifico.

Gli sportelli psicologici e gli aiuti che si forniscono in classe e fuori non saranno sufficienti per risolvere questo problema.

“Con una continua e reiterata delegittimazione del lavoro dei docenti pensano di proteggere i loro figli ed invece scaricano su di loro rabbia e frustrazioni, facendone dei soggetti che avranno difficoltà a trovare la loro strada nella società. – ha dichiarato Camilla Sgambato, già responsabile nazionale Scuola del Pd – O si ricostruisce questa alleanza per il bene dei nostri figli, partendo dal restituire autorevolezza ai docenti, a cominciare dagli investimenti sulla scuola, anziché dai tagli sempre in agguato, o continueremo a rubare loro il futuro”. dal ripristino dell’autorevolezza degli insegnanti e degli investimenti sulla scuola.”

“Picchiata da una mamma e nessuno mi ha difeso. Presenterò denuncia”. Arriva la solidarietà della Dirigente. Il Ministro “chi aggredisce paghi danno immagine”

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri