Generazioni Connesse a Procida con i 40 ragazzi dello Youth Panel dal 4 al 6 maggio

WhatsApp
Telegram

Generazioni Connesse fa tappa a Procida per un nuovo appuntamento del progetto Safer Internet Centre – Generazioni Connesse, progetto co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Digital Europe dedicato ai rischi e alle potenzialità della rete e coordinato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito in partenariato con le principali realtà italiane che si occupano di sicurezza in Rete: Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Polizia di Stato, gli Atenei di Firenze e ‘La Sapienza’ di Roma, Giffoni Experience, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, la cooperativa EDI onlus, Skuola.net.

Dal 4 al 6 maggio attività di formazione, incontri e dibattiti a cui parteciperanno i quaranta ragazzi dello Youth Panel, coordinati dal Giffoni Experience, tutti di età compresa tra i 14 ed i 18 anni che sono i veri ambasciatori del progetto che si pone l’obiettivo di sensibilizzare, informare, monitorare e proporre idee per garantire un livello sempre maggiore di sicurezza “nell’ambiente” on line.

Dopo la partecipazione al Safer Internet Day a Roma lo scorso febbraio, la tappa di Procida rappresenta l’occasione per approfondire le tematiche del progetto in uno scenario suggestivo e di grande valenza culturale. L’isola del Golfo di Napoli è stata Capitale Italiana della Cultura 2022, riconoscimento che ha dato vita ad un importantissimo programma di iniziative ed eventi.

Le tre giornate si svolgeranno presso il Palazzo D’Avalos di Procida, edificio storico che domina Terra Murata, esempio di grande pregio del Rinascimento napoletano.

Si inizierà giovedì, 4 maggio, alle ore 15.30, con la formazione a cura degli esperti di Generazioni Connesse che potranno dare indicazioni ai ragazzi su quelle che sono le nuove frontiere della sicurezza in rete con un approccio multidisciplinare. Si tratta di un’attività già sperimentata del progetto e che prevede il protagonismo dei componenti dello Youth Panel che avranno modo di confrontarsi in uno scambio libero di opinioni e di idee. L’attività di formazione proseguirà anche venerdì, 5 maggio, sempre alle ore 15.30.

Nella mattinata di venerdì, 5 maggio, con inizio alle ore 10.30 si terrà invece il laboratorio dedicato all’audiovisivo, curato dal Dipartimento Produzione di Giffoni, dal titolo “Short Movie Lab”. Le attività del laboratorio proseguiranno anche sabato, 6 maggio, con inizio alle ore 10.30. Nel corso dei due incontri saranno affrontate tutte le fasi di realizzazione di un prodotto audiovisivo dal punto di vista tecnico, ma anche dal punto di vista della scrittura e della produzione con particolare riferimento alla realizzazione di un cortometraggio.

L’obiettivo è quello di unire il linguaggio dell’arte cinematografica con le tematiche della sicurezza in rete per offrire ai giovani ulteriori e nuovi strumenti di confronto e dialogo non solo tra pari ma anche intergenerazionale.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta