Gelmini, scuola ostaggio della CGIL. Apriamo alla movida ma non le scuole

Sul quotidiano “Il Giornale” l’ex Ministro Gelmini ha rilasciato una lunga intervista nella quale affronta diverse questioni relative alla politica scolastica: dal rientro a scuola a settembre, al ruolo dei sindacati.

L’ex Ministro accusa la maggioranza di lentezza nelle operazioni legate all’emergenza ed in particolare alla riapertura delle scuole. Perché, si chiede, si apre alla “movida” ma non si sono aperte le scuole?

Accuse anche ai sindacati, ed in particolare alla Cgil. Alla domanda del giornalista sul ruolo dei sindacati, l’ex Ministro risponde “La risposta a questa domanda è nelle pagine di cronaca di questi giorni: una maestra che meritoriamente supera il lockdown e legge ai suoi alunni le fiabe in un parco, viene presa di mira dal sindacato. È un mondo alla rovescia e una parte del sindacato, penso alla Cgil, ha gravi responsabilità”

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia