Gelmini (FI): smartphone spenti in classe.

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Smartphone sì a scuola, smartphone no. Il dibattito è ancora lungi dall’essere concluso.

Maria Stella Gelmini (Forza Italia), ex ministro dell’Istruzione, illustra la sua proposta. Anche al settimanale Oggi ribadisce che lo smartphone deve essere tenuto spento in classe, ma occorre insegnare ad usarlo. Per questo motivo propone di inserire un’ora di lezione a settimana in classe dedicata alla “cittadinanza digitale”.

Tutto è contenuto, come ha già scritto Orizzonte Scuola, in ben due proposte di legge già presentate e che – lei spera – possano andare in Gazzetta Ufficiale per l’avvio del prossimo anno scolastico.

Sui testi si sarebbe registrata una adesione trasversale che va dalla Lega al Pd, passando per Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione