Gelmini e Petrucci presentano la giornata “W lo sport!”

di Lalla
ipsef

Ufficio Stampa MIUR – Illustrati i migliori progetti per lo sport a scuola elaborati dalle scuole italiane.

Ufficio Stampa MIUR – Illustrati i migliori progetti per lo sport a scuola elaborati dalle scuole italiane.

Oggi il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Mariastella Gelmini e il presidente del Coni Giovanni Petrucci hanno inaugurato la giornata W lo sport!. Nel corso della conferenza stampa sono stati presentati alcuni dei migliori progetti per l’attività sportiva a scuola realizzati dagli istituti, con l’obiettivo di promuovere tra gli studenti i valori più autentici dello sport: la lealtà e la correttezza, il rispetto dell’avversario e lo spirito agonistico, la costanza e la determinazione. Valori tradotti in musica nell’inno al Fair Play eseguito, nel corso della giornata, dal coro Le Matite Colorate, diretto dal Maestro Germano Neri e formato da studenti delle scuole di Roma e Provincia.

I progetti presentati sono:

"Motto Benessere Polivalente" – Istituto comprensivo "Varese 2"

Il progetto dell’I.C. "Varese 2", rivolto alle scuole primarie, propone percorsi specifici di attività motoria e sportiva dedicati agli studenti diversamente abili, agli studenti stranieri e agli alunni in difficoltà. Gli sport interessati sono il Tennis e il Judo.

"Meta" – ITSOS "Albe Steiner" di Milano

L’Istituti "Albe Steiner" ha prodotto il mediometraggio "Meta", un film che promuove i "Valori dello sport" realizzato con il contributo di 50 studenti dell’istituto. Il messaggio del progetto può essere riassunto in una frase: "Se giochi non sei solo". "Meta" infatti racconta la maturazione di ragazzo che gioca in una squadra scolastica di rugby e che scopre, attraverso l’esperienza del gruppo, il senso della propria vita alla luce dei valori della collaborazione e del rispetto delle regole.

L’ITSOS "Albe Steiner" di Milano, nato nel ’73 come Istituto Tecnico Sperimentale ad Ordinamento Speciale, rappresenta una realtà unica in Europa di formazione tecnica nell’ambito della comunicazione audiovisiva, grafica, fotografica e multimediale.

"Educare giocando" – Istituto comprensivo "Giovanni Falcone" di Palermo

All’interno della difficile realtà del quartiere ZEN di Palermo, l’Istituto comprensivo "Giovanni Falcone" ha fatto dello sport lo strumento per coinvolgere e recuperare gli studenti ad altissimo rischio di dispersione. Grazie ad un lavoro costante della comunità scolastica e all’aiuto del Ministero dell’Istruzione e di diversi Enti e Associazioni è stata inaugurata una sorta di "Cittadella dello Sport" alla quale possono accedere gli studenti e gli abitanti del quartiere.

Proprio per questo la scuola è stata oggetto di minacce e numerosissimi raid vandalici ed ingenti danni. E’ la dimostrazione che l’impegno della scuola e l’utilizzo dello sport come veicolo di legalità sono strumenti fondamentali da difendere e incoraggiare.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione