Gelmini, difende i sindacati e attacca la Boschi. Il mondo è alla rovescia

di Anselmo Penna
ipsef

Una delle domande che mi piacerebbe rivolgere a Renzi è come ci si sente a varare una riforma che la destra non ha contestato.

Una delle domande che mi piacerebbe rivolgere a Renzi è come ci si sente a varare una riforma che la destra non ha contestato.

Ieri, il Ministro Boschi ha  attaccato i sindacati, questa mattina anche la Senatri Puglisi (PD).

La prima affermando di non voler lasciare "la scuola in mano ai sindacati", la seconda affermando che le organizzazioni sindacali temono di perdere potere perché non gestiranno i soldi per la valutazione dei docenti.

A difendere i sindacati, l'ex Ministro di Forza Italia, Mariastella Gelmini che oggi ha affermato: "non condivido il fatto di ritenere tutto il sindacato refrattario al cambiamento, non è così".

Certo, la Gelmini ha ricordato di essere lei stata lei stessa "critica con una parte del sindacato, quella più estrema e più refrattaria al cambiamento però non credo che si debba fare di tutta l'erba un fascio".

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione