Gelmini: Bibbia in classe. Opposizione: la porti in CdM

di
ipsef

In una lettera a Famiglia Cristiana il ministro ha rilasciato questa dichiarazione: "La lettura della Bibbia nelle scuole è un’iniziativa a cui sono favorevole come ministro, come credente e come cittadina italiana". Risponde l’opposizione

In una lettera a Famiglia Cristiana il ministro ha rilasciato questa dichiarazione: "La lettura della Bibbia nelle scuole è un’iniziativa a cui sono favorevole come ministro, come credente e come cittadina italiana". Risponde l’opposizione

La Gelmini si è detta convinta che "la scuola debba formare cittadini responsabili" facendo riferimenti ai "valori rappresentati in Occidente dalla tradizione cristiana"

A queste affermazioni risponde la Ghizzoni (PD) ”Il ministro Gelmini cominci con il portare la Bibbia in consiglio dei ministri visto che molti suoi colleghi non conoscono il significato della parola carità. Con la sua lettera sembra che il ministro Gelmini cerchi rifugio nella Bibbia per nascondere il caos valoriale che regna in un governo che giustifica chi spara sui clandestini, che pensa che l’uguaglianza davanti alla legge sia da valutarsi caso per caso e che e’ sostenuto da chi dice che e’ lecito prostituirsi per fare carriera”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione