Gelmini. Alcuni docenti visione parziale storia. Protesta studenti 12 marzo strumentale

di redazione
ipsef

fonte ADNKRONOS – ”Rispetto tutte le manifestazioni, mi pare pero’ abbastanza strumentale il difendere la scuola pubblica a fronte di un mancato attacco”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, a proposito della preannunciata protesta studentesca del 12 marzo per difendere la scuola pubblica dopo le recenti critiche del presidente del Consiglio.

fonte ADNKRONOS – ”Rispetto tutte le manifestazioni, mi pare pero’ abbastanza strumentale il difendere la scuola pubblica a fronte di un mancato attacco”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, a proposito della preannunciata protesta studentesca del 12 marzo per difendere la scuola pubblica dopo le recenti critiche del presidente del Consiglio.

”Le parole del presidente Berlusconi mi sembravano piu’ la difesa di un principio contenuto nella nostra Costituzione, che e’ la liberta’ di scelta. Ad ogni modo il pesidente ha chiarito. La difesa della scuola pubblica sta a cuore a tutti e dividere il Paese anche su questo tema mi sembra sbagliato”, ha aggiunto Gelmini parlando con i giornalisti a margine dell’assemblea nazionale dei Giovani Imprenditori di Confartigianato.

A proposito delle critiche rivolte dal premier a quei docenti che inculcherebbero principi contrari alla famiglia, Gelmini ha osservato: ”Dobbiamo essere grati alla stragande maggioranza degli insegnanti che davvero lavorano e svolgono un ruolo fondamentale per il paese con stipendi anche molto bassi. Ci sono casi limitati in cui in qualche modo vi e’ una strumentalizzazione politica, una visione un po’ parziale della storia e di alcuni insegnamenti, ma questo accade da sempre”.

Versione stampabile
anief
soloformazione