GB. Gli studenti guardano materiale porno? Partire dalle immagini distorte sul sesso per l’educazione sessuale, senza rimproveri

di Giulia Boffa
ipsef

Gli insegnanti non devono sgridare gli studenti che guardano materiale pornografico, ma sfruttare le lezioni scolastiche per spiegare loro che offrono un’immagine distorta del sesso. Queste le nuove direttive in materia di educazione sessuale in Gran Bretagna.

Le nuove linee guida del Governo britannico richiedono dunque discussioni senza giudizi da parte degli adulti, ma che invitino gli studenti ad aprirsi e volte a spiegare loro quali sono i pericoli, come ad esempio la pornodipendenza.

Gli insegnanti non devono sgridare gli studenti che guardano materiale pornografico, ma sfruttare le lezioni scolastiche per spiegare loro che offrono un’immagine distorta del sesso. Queste le nuove direttive in materia di educazione sessuale in Gran Bretagna.

Le nuove linee guida del Governo britannico richiedono dunque discussioni senza giudizi da parte degli adulti, ma che invitino gli studenti ad aprirsi e volte a spiegare loro quali sono i pericoli, come ad esempio la pornodipendenza.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare