Gasparri (FI): insegnante che augura morte a poliziotti va cacciata oggi stesso da scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Avevo chiesto ieri al ministro dell’Istruzione Fedeli di cacciare con immediatezza Lavinia Flavia Cassaro, la sedicente maestra antifascista, no Tav, no Muos, no cervello, che ha urlato contro la polizia augurando la morte degli agenti. Le immagini sono state viste da mezza Italia, sui social e nelle televisioni, ma per la Cassaro si è avviato soltanto un lento procedimento burocratico.

Rinnovo la richiesta alla Fedeli affinché venga cacciata oggi stesso questa persona dalla scuola oppure, in mancanza di adeguate e tempestive iniziative dello Stato, siano i genitori in modo pacifico e democratico ad allontanarla.

Non abbiamo bisogno di questa gente violenta. Abbiamo poi visto, anche in queste ore, le pericolose sottovalutazioni nell’ambito della Pubblica Amministrazione di comportamenti violenti sfociati in tragedie. Flavia Cassaro fuori dalla scuola oggi stesso. E’ un diritto dei cittadini.

E se lo Stato resterà inerte saremo noi a provvedere in maniera non violenta ma determinata a sbarrare l’accesso alla scuola di questa persona che è la vergogna delle istituzioni italiane e che non a caso è una frequentatrice di centri sociali e di grillini, che sulla polizia la pensano come lei”. Lo dichiara in una nota Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia.

Docente augura morte a forze ordine, Ministero avvia procedimento disciplinare. Salvini, andava licenziata

Docente insulta poliziotti, MIUR avvia accertamenti. Renzi: penso dovrebbe essere licenziata

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione